Il mercato immobiliare di Torino Nord

Dossier, mappe, progetti, tabelle. E’ quanto fa parte della cosiddetta Variante 200, la maxi trasformazione, la più grande in Italia, che coinvolgerà Torino zona Vanchiglia, passerà attraverso il trincerone ferroviario di corso Sempione – inclusa la zona dell’ospedale S. Giovanni Bosco – fino a collegarsi con Torino Spina 4. Una riconversione di oltre 900mila metri quadrati che prevede la realizzazione di aree gioco, la riqualificazione di edifici e capannoni, lo sviluppo di nuovi modi di abitare Torino, economie creative, vitalità culturale. La costruzione della linea 2 della metropolitana di Torino sarà certo uno dei tasselli chiave di tutto il progetto.

Il concetto è, secondo l’obiettivo dei progettisti, di intraprendere la strada del bottom-up, quello cioè di proporre soluzioni urbanistiche anche temporanee, capaci di attrarre investitori, per poi lasciare spazio alla sviluppo in base a quello che sarà la richiesta effettiva.

Il masterplan è per ora stato depositato e presentato alla Città di Torino. Entro la primavera dovrà essere approvato dal consiglio quale variante strutturale del Piano regolatore generale. Quale saranno le conseguenze sul mercato immobiliare torinese? Lo vedremo nei prossimi trent’anni.