A Torino la mostra Doppio Sogno

Nella Torino dell’arte, due eventi in uno: l’apertura delle nuove sale di Palazzo Chiablese a spazio espositivo e l’inaugurazione dell’ultima mostra curata da  Luca Beatrice e Arnaldo Colasanti, ‘Doppio Sogno’. Aperta al pubblico fino al 30 aprile, ‘Doppio Sogno’ vuole essere un tentativo di mettere in dialogo concetti tra loro contrapposti: l’interno e l’esterno prima di tutto, con la scelta di utilizzare la Piazzetta Reale per mastodontiche sculture di grandi maestri come quelle di Giuseppe Maraniello e Marino Marini, e l’interno di Palazzo Chiablese per il proseguo della mostra. E poi la messa a confronto di teme diversi: pittura e scultura, modernità e reminiscenza del classico, realismo e onirico, figurazione e contemporaneità, immagine e parola scritta.
A Torino la mostra Doppio Sogno presenta cinquanta opere fra cui un inedito di Hirst mai esposto in Italia (No Love Lost, 2008) e un Warhol (Vesuvius, 1985). Non mancano gli artisti italiani con Giorgio de Chirico, Alberto Savinio, Alighiero Boetti, Felice Casorati e Mario Schifano. Alle pareti una serie di scritti selezionati tra le opere di poeti contemporanei, a continuare questo gioco onirico.

Lo spazio polifunzionale di Palazzo Chiablese va ad aggiungersi alla Biblioteca Reale, l’Armeria Reale, il Palazzo e i Giardini Reali, la nuova Galleria Sabauda, il Museo di Antichità e il Teatro Romano completando per un nuovo ‘Louvre’ tutto torinese.

www.polorealedoppiosogno.it