Lungo Dora, Vanchiglia e Regio Parco rinascono grazie allo spettacolare Campus Luigi Einaudi

campus_LuigiEinaudi-FurbattoImmobili

Non tutti sanno che uno dei dieci edifici universitari più spettacolari del mondo, secondo le maggiori riviste di architettura, si trova proprio a Torino. Si tratta del Campus Universitario Luigi Einaudi, nuovo polo dell’Università degli Studi.

Situato a poca distanza dalla Mole Antonelliana e dalle sedi universitarie storiche di Palazzo Nuovo e di Via Verdi, questo formidabile edificio è stato progettato dall’architetto (archistar) britannico Norman Foster.
La creazione di Foster è davvero incredibile: sia dal punto di vista estetico che da quello progettuale.
Circa 45mila mq di superficie, 14mila mq di verde, 70 aule per 8mila studenti, 5 biblioteche in una, per un totale di oltre 620mila volumi, 330 posti letto: il tutto per un investimento complessivo di 135 milioni di euro.

L’edificio vanta poi l’impiego di avanzate tecnologie orientate alla sostenibilità, come gli oltre 7.200 mq di pavimentazioni esterne fotocataliche che, grazie all’azione combinata della luce solare, neutralizzano le molecole degli idrocarburi, ovvero le polveri inquinanti che respiriamo. La copertura del tetto, oltre ad essere un elemento architettonico di grande impatto visivo, si ispira ai criteri del “solar design”. I suoi lati sporgenti, studiati e diversificati in base all’irraggiamento solare, garantiscono la compensazione ottimale di sole e ombra sulle facciate.
Da qui l’elevato contenimento dei costi di condizionamento specie nel periodo estivo. Questa strategia ha permesso il ricorso a grandi vetrate che contengono il calore e la sistemazione di postazioni di studio con vista diretta sulla natura e sul verde del parco circostante. Le pareti infine sono state studiate e realizzate per isolare acusticamente l’edificio, e garantiscono un alto grado di abbattimento del rumore, ideale per lo svolgimento delle attività didattiche o di apprendimento.

Il Campus Luigi Einaudi è situato lungo le sponde del fiume Dora, nell’area industriale ex Italgas per anni lasciata al degrado e in abbandono. Oggi grazie alla presenza del Campus Einaudi tutta l’area del Lungo Dora, Regio Parco e l’intero quartiere Vanchiglia può sviluppare una nuova vitalità e una progressivo innalzamento del suo valore di locazione e vendita.  Le unità abitative del quartiere acquisiscono una valorizzazione di primo interesse e sono da tenere sotto osservazione per chi desiderasse investire sugli immobili di Torino. Furbatto Immobili è a vostra disposizione per una valutazione immobiliare su tutta l’area di Vanchiglia, Regio Parco e Lungo Dora.